I template tags di WordPress

Per poter realizzare un tema WordPress è indispensabile conoscere e saper usare i Template Tags.

I Template Tags sono delle funzioni in PHP definite nel core di WordPress, usate principalmente per interrogare il database ed ottenere un output da mostrare direttamente a video o un valore da elaborare.

Ma non solo, alcuni Template Tags sono usati per richiamare Template Files parziali.

Per esempio il template tag get_header()  richiama il file header.php e lo include nel tema corrente. Allo stesso modo get_footer() richiama e include il file footer.php.

Alcuni dei template tags maggiormente diffusi ed usati per interrogare il database, sono:

  • the_title() usato per ottenere e mostrare il titolo di un post o di una pagina,
  • bloginfo( ) usato per mostrare informazioni sul sito, come il titolo o la descrizione.

I template tag semplificano lo sviluppo di un tema, in quanto:

  • permettono di creare velocemente contenuto dinamico,
  • possono essere usati in più file,
  • facilitano la scomposizione del tema in più parti.

WordPress mette a disposizione degli sviluppatori diversi Template Tags, alcuni dei quali devono essere usati solo all’interno del Loop, mentre altri possono essere usati anche fuori.

Inoltre alcuni di loro generano direttamente del contenuto già formattato, pronto per essere mostrato all’utente. Altri, invece, restituiscono un valore che può essere elaborato e mostrato al visitatore usando la funzione echo o print di PHP.

Normalmente i tags che iniziano per the_ stampano direttamente a video del contenuto, come per esempio il template tag the_title(). Mentre, quelli che iniziano con get_ restituiscono un valore che può essere salvato in una variabile o mostrato all’utente con la funzione echo.

Nel corso di questa guida faremo alcuni esempi usando i template tags più diffusi.

Perché usare i template tags

L’incapsulamento del codice facilita lo sviluppo del tema e lo rende più facile da aggiornare e mantenere.

Creare un file header.php e includerlo attraverso get_header() in altri files, come page.php, single.php e index.php, è più semplice che copiare ed incollare lo stesso codice in tutti questi files. Tra l’altro, se si vuole modificare l’intestazione, non servirà intervenire in tutti questi file in quanto sarà sufficiente modificare solo header.php.

Allo stesso modo è più semplice usare bloginfo(‘name’), per ottenere e stampare il titolo del sito all’interno di diverse pagine piuttosto che scriverlo per ognuna di esse. Oltre al vantaggio che se il titolo del sito dovesse cambiare, non sarà necessario modificarlo manualmente in ogni Template Files.

I parametri

I templete tags, come qualsiasi altra funzione in php, possono accettare dei parametri che possono essere obbligatori o facoltativi. Per esempio, come abbiamo visto, passando come parametro la stringa ‘name’ alla alla funzione bloginfo() verrà mostrato il titolo del sito, mentre se passiamo ‘description’ la funzione ci restituisce la descrizione.

Sul sito di WordPress.org, nella sezione dedicata agli sviluppatori, puoi consultare la lista completa dei Template Tags. Cliccando su ognuno di essi accedi alla rispettiva documentazione. Ti consiglio di consultarla ogni volta che devi usare una di queste funzioni. Ti aiuterà a conoscere i parametri che accetta e se restituisce un valore o genera del conenuto.

I Tags condizionali

Un caso particolare di Template Tags sono i tags condizionali.

Si tratta di Template Tags che ritornano un valore booleano (vero o falso) al verificarsi di una particolare condizione.

Per esempio, il tag condizionale is_page() ritorna true(vero) se ciò che viene mostrato all’utente è un Post Type di tipo pagina.

Anche per queste particolari funzioni puoi consultare la rispettiva documentazione accedendo alla lista completa dei Conditional Tags presente sul sito wordpress.org.

Un’altra cosa importante che devi sapere a proposito dei tags condizionali è che queste funzioni restituiscono un risultato solo dopo che il database è stato interrogato. Cioè dopo che è stata eseguita la query di WordPress.

Poiché il file function.php(che tratteremo tra pochi articoli) viene eseguito prima della query, i Conditional Tags non possono essere usati in questo file. Di conseguenza, i Tags Condizionali possono essere usati solo in Template Files o nel Loop.

Nella tua carriera di WordPress developer farai un largo uso dei Conditional Tags. Quindi, è fondamentale conoscerli e saperli usare.

Utilizzo dei Template Tags all’interno del Loop

Molti dei template tags sono usati all’interno del Loop per generare il contenuto da mostrare all’utente e il modo in cui dev’essere visualizzato.

Anche se il Loop sarà l’argomento del prossimo articolo, voglio anticipare la trattazione mostrandoti come i template tags facilitano notevolmente lo sviluppo del tema.

Come vedremo nel prossimo articolo, il loop inizia in questo modo:

if ( have_posts() ) :
while ( have_posts() ) :
the_post();

e termina con:

    endwhile;
else :
    _e( 'Sorry, no posts matched your criteria.');
endif;

Innanzitutto, come puoi già vedere il loop fa uso di alcuni Templates Tags che sono have_posts() e the_posts().

Mentre, alcuni dei template tags che è possibile usare al suo interno sono:

  • the_content(): stampa il contenuto dell’articolo o della pagina,
  • the_excerpt(): stampa solo la parte iniziale dell’articolo,
  • next_post(): crea il link al post successivo in ordine temporale,
  • previous_post(): crea il link al post precedente in ordine temporale.

Nel prossimo articoli imparerai meglio come usare queste funzioni e vedrai alcuni esempi.

Conclusioni – i Template tags di WordPress

Dopo aver imparato cosa sono i templates tags, sei quasi pronto per iniziare a creare un primo tema WordPress. Ma prima c’è un’altra cosa che devi conoscere e capire: come funziona il Loop.

Come vedremo nel prossimo articolo, il Loop è fondamentale per la creazione del tema. Quindi ti consiglio di non perdere altro tempo e di passare subito alla lettura del prossimo argomento.

Nel frattempo, se hai dubbi o per qualsiasi informazione o chiarimento puoi scrivermi attraverso la nostra pagina Facebook di BlogAmico, o contattarmi via email.

Torna all’Indici principale della guida come creare un tema WordPress
Prossimo articolo -> Come funziona il Loop di WordPress
A cosa serve style.css e come installare un tema in WordPress <- Articolo precedente

Articoli correlati


Rocco Vincy

Analista/Programmatore e blogger, si occupa di sicurezza informatica e delle comunicazioni. Co-fondatore del sito/blog "BlogAmico" Telegram: @RoccoVincy

Rocco Vincy ha 227 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Rocco Vincy

Rocco Vincy