Microcamera con sensore di movimento: Guida all’acquisto

La video sorveglianza è un mondo controverso all’interno del quale si contrappongono due bisogni essenziali: la continua ricerca di sicurezza e la tutela della privacy. I sistemi di videosorveglianza sono sempre più diffusi ed evoluti. Anche i costi delle telecamere sono modesti e accessibili a chiunque. Infatti, con qualche decina d’euro si può acquistare online una buona microcamera con sensore di movimento.

Le videocamere di sorveglianza possono essere di diverso tipo e con diverse funzioni. Generalmente vengono distinte in telecamere da esterno, da interno e microcamere.

Le telecamere da esterno di solito sono posizionate lungo il perimetro di un edificio e vengono usate principalmente per controllare i punti di accesso come porte, portoni, finestre ecc. Hanno la caratteristica di essere ben visibili e sono progettate per resistere alle intemperie.

Quelle da interno, non essendo esposte ad agenti atmosferici, sono di dimensioni più ridotte delle precedenti e vengono posizionate in modo da monitorare l’interno di una stanza. Normalmente sono dotate di sensore di movimento che serve per inviare un allarme e, in alcuni casi, di avviare la registrazione se qualcuno si introduce nella stanza.

In questo articolo ti parlerò essenzialmente delle microcamere con sensore di movimento, cioè di telecamere le cui dimensioni sono molto ridotte e che sono usate per fare riprese di nascosto.

Microcamera con sensore di movimento: Quale comprare

Innanzitutto è fondamentale verificare che la microcamera da acquistare abbia il sensore di movimento, altrimenti si rivelerebbe solo una spesa inutile.

Infatti il sensore serve per far attivare la videocamera, e quindi la registrazione, solo quando rileva un movimento, cioè quando qualcuno o qualcosa attraversa il suo campo visivo. Senza sensore la microcamera dovrebbe riprendere ininterrottamente, quindi registrate anche periodi in cui non succede nulla, o non riprendere per niente, il ché la renderebbe inutile.

Ovviamente è importante controllare anche le schede di memoria SD supportate. Tieni presente che maggiore è la capacità supportata, maggiore potrà essere il tempo e la qualità di registrazione.

Un’altra caratteristica, da non sottovalutare, in una buona microcamera con sensore di movimento, è la risoluzione video. La risoluzione deve essere presa in considerazione tenendo presente due aspetti fondamentali: la qualità delle immagini e la connessione ad internet.

Tieni presente che alcune microcamere permettono l’invio delle immagini via internet. In pratica, tramite un app da scaricare sul cellulare è possibile vedere in tempo reale cosa sta riprendendo. Quindi, maggiore é la qualità delle immagini riprese maggiore sarà la banda necessaria per inviare i dati. Di conseguenza, se per esempio la tua connessione internet non è delle migliori e la microcamera ha una risoluzione di 4K, difficilmente avrai una visualizzazione fluida di ciò che sta succedendo in tempo reale.

A volte conviene ridurre un po la risoluzione per ottenere una visualizzazione fluida e nitida.

Dopo questa breve introduzione, vediamo quali sono le microcamere con sensore di movimento più vendute.

Le microcamere con sensore di movimento più vendute

Ultimo aggiornamento 2024-02-21 -  Immagini originali da Amazon Product

Articoli correlati


Rocco Vincy

Analista/Programmatore, web developer e blogger, mi occupo di sicurezza informatica e delle comunicazioni. Co-fondatore del sito/blog "BlogAmico" Telegram: @RoccoVincy

Rocco Vincy has 245 posts and counting.See all posts by Rocco Vincy