Navigare anonimi Tor

Accedere ad internet in tutta sicurezza e restando anonimi grazie a Tor

Navigare anonimi tor

La navigazione anonima non è riservata solo ad Hacker o ad esperti informatici. Con le nozioni giuste si può navigare restando anonimi su internet grazie a Tor Browser o ad una buona VPN. Seguendo i consigli di questo tutorial, imparerai tutti i trucchi necessari per navigare senza lasciare tracce.

Su internet siamo tutti facilmente identificabili e rintracciabili. Ogni nostra azione può essere tracciata e monitorata.

Tuttavia, l’uso improprio che viene fatto dei dati degli utenti online, ha spinto l’Unione Europea ad adottare norme restringenti per quanto riguarda l’uso dei dati personali da parte dei colossi della rete.

Ma, se da una parte si emanano norma a tutela della privacy, dall’altra, sono gli stessi Governi che, al fine di perseguire attività illecite, obbligano i vari provider a conservare traccia delle attività degli internauti. Di conseguenza, attività come censura, lotta al terrorismo e repressione dei reati si scontrano con il diritto alla riservatezza degli utenti.

D’altronde, oltre ai Governi, ci sono tanti altri soggetti che, per motivi differenti, sono interessati alle attività online degli utenti della rete. Mi riferisco a società che si occupano di marketing o di consulenza per fini elettorali o altro, organizzazioni non governative, hacker e organizzazioni criminali che operano in rete.

Internet ha rivoluzionato il nostro modo di vivere. Attraverso la Rete interagiamo con amici e conoscenti, controlliamo il nostro conto bancario, paghiamo le bollette, gestiamo gli appuntamenti, leggiamo i giornali  e tanto altro.

Internet fa parte del nostro quotidiano e poiché potrebbe nascondere delle insidie, è importante conoscere i pericoli del web e imparare a proteggersi.

Navigare anonimi serve appunto a tutelarci ed a proteggere la nostra identità.

Come navigare anonimi

La funzione “navigazione anonima” o “navigazioni in incognito” presente sui principali browser,  non serve per nascondere la propria identità online. In pratica non è una reale navigazione anonima. La funzione serve solo a non lasciare tracce sul computer usato per navigare su internet.

Cerco di spiegarmi meglio.

Quando attivi la funzione “navigazione anonima” o “in incognito”, il tuo browser si limita semplicemente a rimuovere i cookie, la cronologia di navigazione e le informazioni memorizzate nei moduli ogni volta che lo chiudi. In pratica, cancella le tracce della navigazione solo sul tuo computer. Ma non cancella tutte le tracce lasciate online durante la navigazione.

Il progetto Tor nasce con il fine di rendere la navigazione sicura e completamente anonima.

Tor project comprende diversi software open source e una rete di relays gestiti da volontari in tutto il mondo.

Per rendere non rintracciabile la connessione, Tor la protegge da diversi strati di cifratura e la fa rimbalzare attraverso tre relays scelti in modo casuale.

Network Tor

All’inizio Tor funzionava solo come proxy, ed essendo abbastanza difficile da configurare, l’uso era riservato solo ad esperti.

Con il tempo si è evoluto ed è diventato fruibile a tutti. Infatti, oggi è sufficiente collegarsi alla pagina del progetto e scaricare ed installare sul proprio computer Tor Browser per navigare senza lasciare tracce.

Come navigare anonimi con Tor Browser

Per navigare anonimi con Tor Browser non servono particolari configurazioni. Devi solo scaricare la versione aggiornata per il tuo Sistema Operativo da questa pagina, installarla e avviarla.

Inoltre, devi sapere che puoi navigare attraverso la rete Tor anche con lo smartphone. Infatti puoi scaricare ed installare la versione per Android del browser sia dal Play Store che dalla pagina dei download del progetto.

Tor Browser è costituito da una versione modificata di Firefox ESR, con alcune estensioni aggiuntive, e dal core di Tor.

Tieni presente che, per garantire anonimato e riservatezza, Tor Browser non salva la cronologia, i cookie e gli altri dati di navigazione che potrebbero rappresentare un rischio per la privacy, così come impedisce l’uso di Flash e di altri plug-in che potrebbero in qualche modo compromettere la segretezza della navigazione.

Inoltre, usando Tor Browser, sicuramente noterai una certa lentezza nel caricamento dei siti Internet. Purtroppo il fatto di dover cifrare e far “rimbalzare” la connessione Internet su diversi nodi, per rendere anonima la navigazione, causa un naturale rallentamento di quest’ultima.

Tor è sicuro?

Tor Browser nasconde in modo efficace la tua posizione ed evita ogni tentativo di tracciamento del tuo traffico web. Se usi la rete Tor, sarà quasi impossibile risalire alle tue attività online.

Tuttavia, Tor Browser non è totalmente sicuro. Infatti, il sistema presenta alcuni punti deboli. Dato che ogni server della rete Tor è gestito da volontari, non si può mai sapere chi c’è dietro ogni nodo. Di conseguenza ci potrebbero essere nodi compromessi.

Se ad essere compromesso è un nodo intermedio, il problema non è rilevante, poiché il contenuto dei dati è criptato e ogni noto conosce solo il nodo precedente e quello successivo. Un rischio di compromissione serio ci potrebbe essere nel caso in cui il server compromesso fosse l’exit relay. Infatti, seppur Tor browser è configurato per forzare le connessioni HTTPS, se il server di destinazione dovesse accettare anche connessioni non sicure(non HTTPS), l’exit relay, potrebbe forzare un downgrade del protocollo riuscendo ad accedere al contenuto dei dati.

Tieni presence che anche se è lo scenario che ti ho appena descritto è difficile da realizzare, non lo si può considerare impossibile.

Usare Tor e VPN insieme

Probabilmente ti stai chiedendo se è possibile alzare ulteriormente il livello di anonimato.  Devi sapere che è possibile farlo usando una VPN.

In poche parole, si può navigare anonimi usando Tor e VPN insieme.

Alcune VPN, in modo particolare NordVPN, ti permettono di navigare in tutta sicurezza accedendo alla rete Tor attraverso uno dei loro server.

Navigare con Tor Browser attraverso una VPN, anche se è un opzione consigliata per il clear web, è da tenere assolutamente in considerazione per navigare nel Deep Web.

Infatti, come saprai, con Tor Browser puoi navigare anche nel Deep Web e nel Dark Web e, visti i rischi e i contenuti a cui potresti accedere, anche involontariamente, ti consiglio di alzare il tuo livello di sicurezza collegandoti tramite una buona VPN.

Quale VPN usare con Tor Browser

Personalmente ho testato diverse VPN, e tra quelle provate mi sento di consigliarti:

  1. NordVPN
    Ha sede a Panama, per cui adotta una rigorosa politica nologs.  Si avvale dei più robusti protocolli VPN e i migliori algoritmi di cifratura. NordVPN è veloce e supporta il P2P e ti permette di usare torrent in tutta sicurezza. Ha 5554 server sparsi in 59 paesi.
  2. ExpressVPN
    Ha sede nelle Isole Vergini Britanniche, quindi, come NordVPN, può adottare una rigorosa politica nologs. È considerata una delle VPN più veloci.  È semplice da usare ed ha un’ App compatibile con quasi tutte le piattaforme. Ha più di 3.000 server VPN disposti in 94 paesi.
  3. Surfshark
    Surfshark è attualmente la VPN economicamente più vantaggiosa. Ha tutto ciò che ti serve per navigare in totale sicurezza senza lasciare tracce online. La sua sede è nelle Isole Vergini Britanniche, per cui adotta una rigorosa politica nologs. Seppur giovane e particolarmente economica, è una VPN molto veloce e affidabile, con più di 1040 server in 61 paesi.

Conclusioni

Come abbiamo visto Tor Browser e le VPN sono gli strumenti ideali per navigare anonimi su internet.

In questo articolo non ho approfondito molto il funzionamento di Tor, ma se sei curioso puoi leggere Browser anonimo tor o Come usare Tor.

Se invece ti hanno incuriosito le VPN puoi leggere gli articoli Navigazione anonima VPN,  Quale VPN scegliere o  Quali sono le migliori VPN.

Continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook. Sarai sempre aggiornato e non resterai mai indietro.

Articoli correlati

Avatar
Informazioni su Rocco Vincy 124 Articoli
Analista/Programmatore e blogger, si occupa di sicurezza informatica e delle comunicazioni. Co-fondatore del sito/blog "BlogAmico"